Succes Story: Ani Mnatsakanyan

Ani Mnatsakanyan, del nostro Master in Arts and Culture Management, ci racconta di più sulla sua esperienza di stage presso l’International Music Council, a Parigi.

Un’altro percorso di successo qui alla Rome Business School, la nostra brillante studentessa Ani Mnatsakanyan ha iniziato una nuova esperienza come Assistente del Direttore di produzione e Assistente di segreteria nel 6 ° Forum mondiale sulla musica, il tutto nell’affascinante cornice di Parigi. Ani ha mosso i suoi primi passi verso lo sviluppo della carriera dei suoi sogni applicando tutte le nozioni apprese durante il Master:

“Quale posizione ricopri all’International Music Council e quali sono i tuoi doveri?”

Risposta:

“ Sono stata ammessa all’International Music Council (di seguito IMC) come tirocinante, nell’ambito del Master della Rome Business School in “Arts and Cultures Management ” per assistere il Segretariato e il Direttore di produzione dell’IMC nelle attività relative al 6 ° World Forum on Music. Le mie attività presso l’IMC consistono nei seguenti compiti:

  • Introduzione generale all’IMC, alla sua missione, visione e funzioni come ONG partner dell’UNESCO;
  • “70 progetti per 70 anni”;
  • Sensibilizzazione delle organizzazioni membri dell’IMC al fine di ottenere la presentazione del progetto e i poster per la mostra “ 70 progetti per 70 anni ” volta a esporre le attività dei membri dell’IMC;
  • Preparazione e produzione della mostra;
  • 6 ° Forum mondiale sulla musica;
  • Diffusione degli altoparlanti;
  • Preparazione e organizzazione della logistica del loro arrivo a Parigi nell’ambito del Forum;
  • Creazione di tabelle di marcia personali per i relatori per il loro soggiorno a Parigi;
  • Accoglienza di relatori e membri del panel di alto livello del Forum Assistance nella produzione (attrezzature tecniche, allestimenti, ecc.);
  • Lavorare con i volontari coinvolti nel forum, post-produzione – Follow-up con relatori e partecipanti, grazie lettere, ecc.”;

“Quali aspetti delle tue attività quotidiane metteresti in evidenza?”

Risposta:

“L’opportunità di entrare in contatto con la comunità musicale multiculturale volta a promuovere i Cinque diritti musicali proclamati e adottati dall’IMC. L’importanza di contatti diretti e personali con i relatori. L’importanza di applicare le competenze professionali in un nuovo ambiente”

“Com’è stato il processo di selezione e come ti sei preparato?”

Risposta:

“Con il prezioso supporto e la consulenza della mia professoressa Alexandra Solea, ho fatto domanda per l’opportunità di tirocinio presso l’IMC. Dopo essere stata valutata positivamente, ho superato un colloquio via Skype con il Segretario Generale e il Project Manager dell’IMC e sono stata selezionata per questa posizione. Con il supporto del servizio di carriera RBS, è stato firmato un contratto per la mia iscrizione all’IMC come tirocinante. La parte più difficile del tirocinio è stata la mancanza di sostegno finanziario.”

“Come giudicheresti l’esperienza internazionale che hai avuto? La consiglieresti?”

Risposta:

“Considero positivamente l’esperienza internazionale. È stato un vantaggio enorme per sviluppare a 360° le mie capacità professionali in un nuovo ambiente con la fondamentale guida della direzione e del team generale. La stessa Parigi è stata la culla della vita e delle attività culturali internazionali a cui ho cercato di prendere parte.”

“Tu vieni dall’Armenia, perché hai deciso di studiare a Roma?”

Risposta:

“Avendo quasi 4 anni di esperienza nella produzione e nella gestione creativa in Armenia, ho preso la decisione di abbracciare un nuovo ambiente culturale e Roma era il posto migliore per questo, data la ricchezza e la diversità del suo ambiente culturale. È stata una decisione importante per ampliare la portata dei miei interessi ed un’opportunità per aprirmi verso nuovi orizzonti e prospettive che mi piacerebbe applicare nel mio paese d’origine – l’Armenia.”

“Ti senti più preparata ora per affacciarti al mercato del lavoro?”

Risposta:

“Sì, certamente.”

“Infine, consiglieresti la Rome Business School? Perché?”

Risposta:

“Sono grata di aver fatto parte della bellissima realtà di Rome Business School. Sono sicura che mi abbia indirizzato verso la giusta direzione ed attraverso gli sforzi del suo Preside e dell’intero team, la scuola accoglierà sempre più studenti creando opportunità e nuove esperienze”Grazie di cuore a tutti.”