RBS dà inizio alla terza edizione del programma RBS4Entrepreneurship

Dopo due edizioni di successo di RBS4Entrepreneurship, il programma della Rome Business School dedicato a chi ha un sogno imprenditoriale, il 13 maggio la scuola ha dato il via alla sua terza edizione.

Il primo contatto degli studenti con il mondo dell’imprenditoria è lo #StartupTalk, uno scambio approfondito e interattivo con gli imprenditori, pronti a condividere storie, esperienze e momenti di apprendimento.

Il primo StartupTalk di questa edizione è stato con Alessandro Angeli, CEO e fondatore della startup innovativa Night Citizen. Night Citizen è un’app mobile in stile “The Fork”, che permette a tutti coloro che amano uscire la sera, di trovare locali ed eventi in modo facile, veloce ed efficace. In pochi tap sul proprio cellulare, è possibile scoprire i migliori locali in circolazione e i migliori eventi, prenotare tavoli e acquistare biglietti direttamente in-app.

“Ho sprecato sei mesi a redigere un business plan dettagliato per poi buttarlo via. All’inizio è sufficiente una buona presentazione e forse un’idea su come la vostra idea possa essere redditizia”.

Alessandro Angeli, CEO e founder di Night Citizen.

La sessione è stata coordinata da Lucrezia Argento, coordinatrice del programma aperto di RBS4Entrepreneurship, la parte del programma aperta a tutti gli interessati all’imprenditorialità. Con queste sessioni gli studenti imparano dall’esperienza di fondatori, imprenditori, startupper e investitori che permetteranno loro di apprendere ciò di cui hanno bisogno per trasformare un sogno imprenditoriale in realtà.

Dopo aver partecipato a diverse sessioni informative e di ispirazione, gli studenti avranno l’opportunità di presentare le loro idee di startup, per avere la possibilità di essere selezionati per partecipare al programma di incubazione, coordinato da Simone Demelas, Senior Consultant for Startups.

Mentre un gruppo di studenti partecipa all’Open Program, i vincitori della seconda edizione di RBS4Entrepreneurship ricevono un mentoring per lanciare le loro startup.

Mercoledì i team ammessi al programma di incubazione RBS4Entrepreneurship hanno potuto partecipare al nostro terzo VentureLab, con l’ospite Federico Giannini, Co-Founder & CGO di GH set, che ha condiviso la sua esperienza e approfondito il tema del growth hacking.

Mentre i marketer si concentrano sull’acquisizione e la fidelizzazione dei consumatori e sulla notorietà del marchio, i growth hacker si concentrano sulla crescita di tutti i reparti aziendali, attuando strategie di sperimentazione finalizzate all’aumento della redditività, compreso il marketing digitale. Ad oggi, la combinazione di queste due attività rappresenta quindi un vantaggio per tutte quelle imprese che mirano a scalare rapidamente il proprio mercato e a ottenere una crescita esponenziale del proprio business.

Attraverso questa sessione, i partecipanti hanno compreso l’importanza per le startup di applicare strategie digitali e di growth hacking all’interno del loro business plan e come queste possano influenzare positivamente il raggiungimento dei loro obiettivi. Dal Funnel Design al processo di acquisizione dei clienti, ma anche l’importanza di Analytics & Tracking, i partecipanti hanno affrontato tutte le basi imparando dall’esperienza diretta di Federico Giannini.

© Rome Business School. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy
Richiedi informazioni