Tips and suggestions to be successful in your job search

Intervista a Pierluigi Catello – Head Hunter per Michael Page

Nome: Pierluigi Catello

Azienda: Michael Page

Ruolo: Head Hunter

Posizione ricoperta: Ricerca e selezione di professionisti senior nell’ambito del Sales & Marketing

1) Come definiresti oggi la ricerca di lavoro? Qual è l’approccio vincente da adottare in questa fase? Rispetto al passato la ricerca del lavoro è diventata molto più semplice, le occasioni di imbattersi in nuove opportunità lavorative sono aumentate, ci sono tanti canali attraverso cui trovarle. Bisogna essere molto accurati nella strutturazione del curriculum apportando di volta in volta le modifiche necessarie a mettere in risalto le caratteristiche richieste dalle aziende.

2) Quali sono gli elementi chiave per costruire un profilo professionale efficiente? Oggi viviamo in un mondo dove la specializzazione in un determinato settore è sempre più richiesta. Per cui è importante focalizzarsi sullo sviluppo di quelle che sono le competenze più richieste dal settore di nostro interesse.

3) Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un buon curriculum vitae? Un buon curriculum vitae dovrebbe contenere: dati personali, esperienze lavorative, esperienze accademiche, conoscenze linguistiche e conoscenze informatiche. Oltre queste dovrebbe essere strutturato correttamente dal punto di vista grafico.

4) Quanto è importante la Cover Letter nella candidatura? La Cover Letter è uno strumento fondamentale per trasmettere al recruiter le informazioni che non possiamo inserire all’interno del curriculum, è uno strumento più adatto alle candidature presso le aziende finali rispetto a quelle indirizzate alle società di ricerca e selezione del personale.

5) Quali sono le caratteristiche personali più apprezzate dai recruiters nei candidati? I candidati che vengono più apprezzati sono quelli che hanno ben chiari i loro obiettivi e selezionano molto bene le loro candidature. I recruiters non amano perdere tempo con i candidati che al termine dell’iter di selezione non risultano motivati ad affrontare un nuovo percorso lavorativo.

6) Quali sono le skills professionali indispensabili al giorno d’oggi ai fini di una assunzione? Ad oggi le skills più richieste dalle aziende sono quelle interpersonali, quelle legate alla leadership e al management di risorse, quelle relative al team work e alla gestione dello stress.

7) Quali sono i canali e le piattaforme più efficaci per la ricerca di lavoro? Secondo me i primi strumenti da utilizzare sono i principali siti di ricerca del lavoro come: Linkedin, Indeed, Infojobs, Monster, Trovolavoro ecc..

È anche importante analizzare i siti delle principali società di ricerca e selezione del personale.

8) Quanto contano i social media nella ricerca del lavoro? Ad oggi non avere un profilo Linkedin limita molto le possibilità di imbattersi in nuove opportunità lavorative. Noi recruiters sempre più spesso entriamo in contatto con candidati tramite Linkedin.

9) Quanto è importante il saper scendere a compromessi? Ad esempio accettare un’opportunità non al 100% in linea con le nostre aspettative? È molto difficile trovare un’opportunità che risponda al 100% alle nostre aspettative, soprattutto se sono molto alte. Sia l’azienda che il candidato molto spesso devono modificare in corso d’opera le proprie aspettative per poter trovare le migliori soluzioni.

10) Quali suggerimenti darebbe agli studenti per superare l’attuale difficile situazione in cui le opportunità lavorative sembrano diminuire? È molto importante riuscire a fare uno stage durante il periodo universitario. Questo ci da la possibilità di terminare l’università già con delle competenze ed un minimo di esperienza che facilita nella successiva ricerca del lavoro. Il mio consiglio inoltre è quello di imparare, durante il periodo universitario, quelle che sono le competenze che solitamente vengono richieste nel mondo del lavoro come la conoscenza dell’inglese e quella dei principali strumenti informatici.

11) Skills, qualifiche e capacità tecniche sono importanti nel lavoro, ma secondo lei qual è la chiave per il successo? Secondo me l’importante è capire quali sono le principali competenze che vengono richieste e cercare di diventare molto forti su quelle. Non possiamo conoscere tutto ma dobbiamo cercare di diventare il più competenti possibile sulle skills che ci servono per poter fare al meglio il lavoro che abbiamo scelto.

12) Definisca “realizzazione professionale” Secondo me si è realizzati professionalmente quando si ha una forte passione per quello che si fa e si è motivati a fare sempre meglio. Naturalmente a questi fattori unirei anche una soddisfazione che deve derivare dalla retribuzione.

13) La sua prima esperienza lavorativa? La mia prima esperienza lavorativa è stata nel settore in cui lavoro attualmente. 

14) Sensazioni al riguardo…Ho avuto la fortuna di trovare subito un lavoro che mi piacesse. Oltre a questo sono entrato in un settore dove si punta molto sui giovani e dove da subito si hanno tante responsabilità. Questo mi ha permesso di crescere molto a livello professionale e personale.

15) Cosa si sente di dire ai giovani talenti che si stanno affacciando al mondo del lavoro? Di cercare un lavoro che li appassioni e che sia il più vicino possibile alle loro attitudini. Dopo averlo trovato c’è bisogno di lavorare tanto e di studiare per migliorarsi giorno dopo giorno.