Su cosa concentrarti quando cerchi un nuovo lavoro?

Candidarsi a un lavoro a volte può essere una scommessa. In un tipico mercato del lavoro, il tasso di successo per ottenere un colloquio è forse del 10%. Quando fai domanda, pianifica di inviare 200 curriculum, non 20, e concentrati su ciò che puoi controllare: essere il miglior candidato possibile in assoluto.

Ottenere un lavoro è come giocare a basket, non è solo tiro, è anche dribbling, passaggi e rimbalzi. Come fai a migliorare in queste cose? Ti eserciti e ottieni feedback.

È lo stesso con la ricerca di lavoro. Costruire un curriculum è un’abilità e hai bisogno di feedback per migliorare. Metti il ​​tuo curriculum davanti a quattro o cinque persone che rispetti e che possono dirti come renderlo ancora migliore.

Intervistare è un’altra abilità. Esercitati nell’intervista. Prepara la tua presentazione e ricerca spietatamente l’azienda che più ti interessa prima ancora di entrare nella conversazione.

Infine, dovresti fare rete. Non considerare il networking come “Voglio solo usare questa persona per trovare un lavoro”. Avere colloqui informativi e costruire connessioni molto prima ancora di aver bisogno di un lavoro. Prendi un caffè con persone che fanno ciò che potresti desiderare o lavora in un’azienda per cui potresti voler lavorare.

Non lasciare mai che il tuo curriculum parli per te

Il modo sbagliato per cercare lavoro consiste nel visitare la pagina delle carriere di un’azienda, cercare opportunità disponibili, far esplodere il tuo curriculum e poi aspettare una risposta che non arriva quasi mai.

Il problema con questo metodo è duplice:

Quando un lavoro viene pubblicato su una pagina della carriera, sarà inondato dalle proposte dei tuoi concorrenti. I lavori migliori non compaiono mai nelle bacheche di lavoro. Vengono reclutati per conto proprio o non esistono fino a quando il datore di lavoro non incontra il candidato giusto.

Un approccio migliore?

Sii proattivo e contatta direttamente le aziende a cui sei interessato. Questo fa diverse cose. Prima di tutto, se riesci a trovare un decisore nell’area di business che ti interessa, puoi evitare le risorse umane. Cerca anche un leader o un manager dell’azienda che abbia un titolo che potresti desiderare un giorno. Il modo migliore per incontrare questa persona è tramite un rinvio. I tuoi professori hanno grandi reti e come business school amiamo creare collegamenti tra studenti e aziende. Il motivo per cui insegniamo è aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di carriera. Detto questo, se non puoi avere una presentazione per qualcuno, la cosa migliore da fare è un’email strutturata nel modo giusto.

Prenditi il ​​tempo di scrivere cv per conoscere te stesso!

Una ricerca di lavoro è fondamentalmente come guardarsi allo specchio e dire: “Ok, cosa voglio dopo? Cosa posso fare? Cosa voglio fare? Cosa mi renderà felice? “

Approfitta del tempo che hai in questo momento. Sii introspettivo. Non devi mai affrontare la tua stessa umanità come quando ti metti in gioco e cerchi di convincere la gente a dirti “sì”. Ti evolverai e cambierai attraverso questo processo, e questa è una buona cosa.

Non aver paura di iniziare a fare rete, inizia dai tuoi amici, familiari e professori. Subito dopo, la tua cerchia si allargherà alle persone che incontri al tuo primo lavoro e continuerà ad espandersi in modo esponenziale. Alla fine, il networking ti sembrerà più naturale e persino facile.

Prenditi il ​​tuo tempo e buona fortuna!