RBS e PWA ospitano una conferenza su Blockchain e Arte

Il 26 maggio l’Associazione Donne Professioniste di Roma, in collaborazione con la Rome Business School, ospita una conferenza su Blockchain e arte. Cinque esperti si confrontano su un interessante dibattito sull’ampio impatto delle nuove tecnologie sull’arte: Francesca Fini, artista italiana che si occupa di cinema sperimentale, animazione digitale, nuovi media, installazioni e performance art, Anastasia Angelova, imprenditrice e investitrice nello spazio blockchain, Enrico Boverino, VP PreSales di VMware per l’area EMEA, Gaspare Dori, Partner di CastaldiPartners, Catherine Edoardova Costaggiu – Programming Director e Vicepresidente di Professional Women’s Association di Rome; Senior Manager di CastaldiPartners e due relatori di RBS, Antonio Ragusa, Preside della Rome Business School, e Valerio Mancini, Professore e Direttore del Centro di Ricerca della Rome Business School.

Gli speaker

Francesca Fini è un’artista italiana che si occupa di cinema sperimentale, animazione digitale, nuovi media, installazioni e performance art.  

I suoi progetti dal vivo affrontano spesso questioni legate al rapporto tra spazi pubblici e privati, tra spettacolo e pubblico, rappresentazione e interazione, ma riflettono anche sulle influenze della società sulle questioni di genere e femminili e sulle distorsioni nella percezione della bellezza prodotte dal mercato e dai media mainstream. Le opere, dal vivo e non, sono un mix di media tradizionali, tecnologia lo-fi, dispositivi di interaction design, audio generativo e video.  

Come artista performativa pura, ha fatto parte dell’iconica prima edizione della Venice International Performance Art Week, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Valie Export, Jan Fabre, Yoko Ono, Marina Abramovic e Hermann Nitsch. Nel 2014 e nel 2016 è stata artista in residenza al Watermill Center di Bob Wilson a New York. Nel 2016 ha scritto e diretto Ophelia did not drown; un lungometraggio sperimentale basato sull’ibridazione tra found-footage (proveniente dall’archivio nazionale Istituto Luce Cinecittà) e linguaggio performativo contemporaneo originale, considerato dal leggendario critico d’arte cinematografica Adriano Aprà, uno dei migliori film d’arte sperimentali italiani di tutti i tempi. 

È citata dall’Enciclopedia Treccani come una delle maggiori esponenti della cyber-performance in Italia.


Anastasia Angelova è vicepresidente della strategia e della crescita di nft42. Imprenditrice seriale e investitrice in aziende Web3, Anastasia è impegnata nello spazio blockchain da oltre 5 anni. Attualmente è vicepresidente della strategia e della crescita di nft42 e di nameless.io, un progetto di tooling di NFT. In precedenza, ha collaborato con Outlier Ventures, Nexo e ha co-fondato diverse start-up tecnologiche. Anastasia è sostenitrice e ambasciatrice di diverse organizzazioni e iniziative #womenintech. 


Gaspare Dori, Partner di CastaldiPartners, è un avvocato qualificato francese e italiano. Ha oltre venticinque anni di esperienza nell’assistenza alle imprese in progetti e transazioni M&A complessi. Ha lavorato a più di 150 acquisizioni, joint venture e operazioni di riorganizzazione. Dal 2008, Gaspare è partner dello studio legale internazionale CastaldiPartners. 

Prima di entrare in CastaldiPartners, Gaspare Dori è stato Counsel presso lo studio legale Clifford Chance, dove ha lavorato per oltre dodici anni, prima a Roma e poi a Parigi. La clientela di Gaspare Dori comprende esclusivamente aziende, sia grandi e multinazionali che piccole e medie imprese (“PMI”).  

Gaspare Dori insegna Diritto contrattuale comparato tra Francia e Italia all’Università di Parigi X – Nanterre, nell’ambito del doppio master con l’Università di Bologna. Inoltre, è regolarmente docente in programmi di formazione per le PMI nel campo della crescita esterna. In passato, è stato professore aggiunto presso la Camera di Commercio Internazionale (ICC) in un progetto sulle fusioni e acquisizioni internazionali per avvocati interni.  

Da diversi anni Gaspare si occupa delle opportunità offerte dalle nuove tecnologie (tra cui blockchain e smart contracts) e dei relativi aspetti legali. In questo campo, è autore di due recenti articoli su blockchain e M&A ed è regolarmente relatore a conferenze e tavole rotonde sulle nuove tecnologie in Francia e in Italia. Le sue lingue di lavoro sono l’inglese, il francese e l’italiano. 

Gaspare Dori ha una passione per le arti dello spettacolo e la scrittura teatrale. È autore di diverse opere teatrali che sono state presentate e rappresentate sia in Francia che all’estero (anche in India). Grazie anche alla sua formazione italo-francese, Gaspare è particolarmente attivo nella diffusione della cultura e dell’arte italiana in Francia e della cultura e dell’arte francese in Italia. A tal fine, ha fondato il Gruppo italo-francese.  


Enrico Boverino è VP PreSales di VMware per l’area EMEA. In questo ruolo, ha la responsabilità di guidare e sviluppare un team di Solution Architect ad alte prestazioni in Europa, creando una cultura diversificata, inclusiva e innovativa, continuando ad evolvere le metodologie di prevendita e le soluzioni architetturali per massimizzare i successi dei nostri clienti. Aiuta le aziende di tutto il mondo ad accelerare la trasformazione dell’IT e del business e ad approfondire la comprensione di come le soluzioni VMware possano garantire risultati di business.

Grazie al continuo coinvolgimento a livello esecutivo con i clienti, consigliando e supportando i loro sforzi nelle iniziative di trasformazione digitale e di ottimizzazione delle operazioni IT globali, ha sviluppato conoscenze ed esperienze in diversi settori verticali, in particolare nei servizi finanziari.

Enrico è entrato in VMware nel 2012 come Sr Business Solution Strategist per il Sud EMEA, con la responsabilità di definire la strategia IT dei clienti per generare valore di business attraverso l’adozione pervasiva di programmi innovativi a livello aziendale.

Prima di VMware, Enrico è stato Executive Strategist & Presales Director di CA Technologies, gestendo un team di Presales esteso all’Italia per supportare clienti, outsourcer e service provider nell’adozione di tecnologie per l’innovazione aziendale.

Enrico è laureato in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Pavia ed è stato professionista certificato ITIL e precedentemente architetto ITAC.

Ha recentemente completato il corso di Imprenditorialità e Innovazione presso la Stanford University. Di recente ha conseguito il Certificato di Imprenditorialità e Innovazione presso l’Università di Stanford e la Psicologia della Leadership presso la Cornell University.

Enrico vive a Roma, è appassionato di cucina, calcio e tennis che pratica a livello agonistico.


Valerio Mancini è professore e direttore del Centro di Ricerca della Rome Business School; è stato visiting lecturer in Argentina, Colombia, Brasile, Cipro, Siria, Francia, Polonia e Stati Uniti. È docente presso l’Istituto Armando Curcio di Roma.

Ha collaborato in Italia e all’estero con diverse organizzazioni internazionali (UNODC, UNICRI, MAOC-N e OCSE) e nazionali (MISAP, MASTERY e Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO). Ha pubblicato diversi articoli, rapporti e ricerche accademiche; è stato giornalista straniero per il quotidiano colombiano “El Espectador” e, dal 2010, è corrispondente dall’Italia per il programma radiofonico “UN Analísis”. È autore di “Calcio e geopolitica” (Nuovo Mondo, 2021).


Catherine Edoardova Costaggiu è Direttore della programmazione e Vicepresidente dell’Associazione Donne Professioniste di Roma; Senior Manager presso CastaldiPartners.

Catherine è la direttrice della programmazione e vicepresidente della Professional Women’s Association di Roma. È entrata a far parte dell’associazione nel settembre 2019.

Catherine crede fermamente nella restituzione, nel potere della rete, nella necessità di collegare le menti femminili attraverso le culture e nell’urgenza di rompere il soffitto di cristallo ed è quindi impegnata a promuovere l’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne.

Professionalmente, Catherine è un avvocato internazionale con una significativa esperienza post-qualifica. Dal gennaio 2022 è senior manager presso lo studio legale internazionale CastaldiPartners, dove si occupa di arbitrati e contenziosi internazionali, nonché di questioni ESG e di sostenibilità. Prima di entrare in CastaldiPartners, Catherine ha lavorato a Roma e Milano nel dipartimento di contenzioso e arbitrato di Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP.

Catherine ha conseguito un dottorato di ricerca in International Law & Economics presso l’Università Bocconi (Milano, 2020) ed è stata assegnista di ricerca presso l’Università di Brescia (2021-2022). Inoltre, è laureata all’Università di Torino (J.D. con lode, classe 2009), laureata alla Columbia Law School (New York, LL.M. classe 2015), borsista Fulbright (2014-2015), alumno della McGill University (Montreal, 2008) e già visiting research scholar dell’Universidad de Buenos Aires (Argentina, 2018/2019).

Caterina è per metà italiana e per metà bulgara, ha vissuto e studiato in diversi Paesi (tra cui Argentina, Canada, Stati Uniti, Bulgaria e Algeria) e parla correntemente italiano, bulgaro, inglese, spagnolo e francese.


Antonio Ragusa è preside della Rome Business School. Antonio Ragusa è un imprenditore, professore e autore italiano, fondatore della Rome Business School. Laureato con lode in giurisprudenza e abilitato alla professione di avvocato, ha conseguito un Master of Business Administration presso l’Imperial College Business School di Londra, specializzandosi ulteriormente in marketing e comunicazione presso la London School of Economics.

Ha insegnato discipline manageriali in numerose università e centri di ricerca, come l’Università Roma Tre, la Luiss Guido Carli e l’Università di Salamanca. Prima di intraprendere la carriera imprenditoriale ha maturato una notevole esperienza come manager in grandi aziende come Enel e Trenitalia.

È autore di numerose pubblicazioni su argomenti relativi alla comunicazione organizzativa, al marketing e alla gestione delle risorse umane. Tra queste: Antonio Ragusa è vincitore di premi internazionali per la sua attività didattica e imprenditoriale. Tra i vari riconoscimenti, è stato nominato Accademico dall’AEREC (Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali) e ha ricevuto il New York Award 2018 e l’Emilio Castelar Award 2019 per il suo impegno nell’educazione a livello internazionale.

© Rome Business School. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy
Richiedi informazioni