4 modi per ottenere di più in meno tempo

Curiosità: il 96% delle persone controlla il proprio telefono cellulare entro un’ora dal risveglio (e un enorme 61% dà un’occhiata entro i primi cinque minuti). Può sembrare innocuo, controllare i nostri telefoni non appena apriamo gli occhi ci prepara ad avere una giornata “reattiva”.

Pensaci.

Se la prima cosa che fai quando ti alzi dal letto è aprire la tua e-mail, leggere o ascoltare i tuoi messaggi in segreteria, ti stai essenzialmente mettendo in secondo piano. Che siano buone o cattive notizie, lasci che altre persone o fattori esterni stabiliscano il tuo umore per la giornata.

La maggior parte di noi fa questi errori ed inevitabilmente influiscono sulla nostra produttività.Di seguito troverai quattro consigli di persone altamente produttive che seguono delle regole ben precise per portare avanti il proprio lavoro.

1) Allinea la parte più importante del tuo lavoro con il tuo cronotipo.

Cronotipo è un modo più elegante per intendere “il tuo orologio biologico”. Si riferisce al ciclo naturale sonno-veglia di 24 ore che tutti noi sperimentiamo. Ognuno ha un cronotipo unico e influenza i picchi e le depressioni di energia che sentiamo durante le nostre giornate.

Circa il 10% delle persone fanno parte dello stereotipo, che si sente più energico al mattino. Dall’altra estremità dello spettro c’è il 20% della popolazione che sono gufi o persone che lavorano meglio durante la notte. La maggior parte di noi giace da qualche parte nel mezzo e sperimenta il massimo della vigilanza prima di mezzogiorno, un calo di energia dopo pranzo e un secondo vento nel tardo pomeriggio.

Prestare attenzione al tuo cronotipo e strutturare i tuoi compiti intorno ai tuoi picchi di energia può aiutarti a fare molto di più in meno tempo.

2) Organizza la tua giornata la sera prima.

Una giornata produttiva non accade da sola. Richiede pianificazione. Quando scriviamo cosa intendiamo fare, e quando e dove intendiamo farlo, è molto più probabile che raggiungiamo i nostri obiettivi. Prendi il controllo della tua giornata con una pianificazione meticolosa, il momento ideale per compilarla è alla fine della tua giornata lavorativa in modo che tutto ciò che deve essere affrontato domani sia ancora fresco nella tua mente.

3) Sviluppa rituali diversi per diversi tipi di lavoro.

Essere consapevoli del luogo da cui lavori è un altro modo per aggiungere struttura alla tua giornata. Considera di fare quello che fa Cal Newport, professore della Georgetown University e autore di Deep Work: “Quando cerco di risolvere una prova teorica dell’informatica, i rituali che uso quasi sempre coinvolgono vari percorsi a piedi nella mia città”, ha spiegato Newport.

Pensa alle principali categorie di lavoro che svolgi e inizia a creare rituali attorno ad esse. I rituali potrebbero coinvolgere la tua posizione fisica o l’ora del giorno in cui completi un determinato compito. Ad esempio, potresti preferire svuotare la posta in arrivo mentre sei seduto fuori su una veranda soleggiata e preferire fare le chiamate Zoom nel silenzio della tua camera da letto.

Suggerimento: pratica questi rituali per almeno un paio di settimane. Ci vorrà del tempo per entrare in un flusso, ma quando lo fai, diventerà più facile e accadrà più rapidamente. Il tuo cervello inizierà ad associare segnali, come l’ambiente fisico e l’ora del giorno, a determinati tipi di lavoro.

4) Evita di essere sempre impegnato al 100%.

È facile presumere che le persone più produttive siano prenotate per il 100% della loro giornata. Ma sembra essere proprio l’opposto.

Darren Murph, il responsabile del lavoro a distanza presso GitLab, la più grande azienda di tutto il mondo a distanza, mi ha detto che essere prenotato il 100% delle volte è un rischio enorme. Quando non hai tempo libero sul tuo calendario, lasci poco spazio a te stesso per conversazioni fortuite o momenti di creatività ed ispirazione.

Suggerimenti: una giornata completamente bloccata può dare un falso senso di produttività. Se il tuo calendario sembra pieno, pianifica deliberatamente del tempo per non fare nulla. È possibile utilizzarlo come tempo di buffer per le cose che si verificano o per attività impreviste che si verificano durante il giorno. 

La produttività non riguarda il numero di ore di lavoro o il numero di cose da fare che riesci a cancellare dalla tua lista. Si tratta di fare ciò di cui hai bisogno in modo efficiente soprattutto in termini di tempo. E questo inizia con l’essere intenzionali sulla tua giornata. Non lasciarlo al caso!