Rome Business School a supporto della propria rete internazionale durante l’emergenza COVID19

Mentre un’emergenza mondiale sta cambiando, momentaneamente, le nostre abitudini ed il nostro modo di vivere, Rome Business School come molte delle attività di tutto il paese, non si ferma. E’ il momento questo di reinventarsi, rimescolare le carte ed utilizzare, tra le nostre risorse, quelle più funzionali a fronteggiare e superare questo difficile periodo storico, attraverso l’educazione e la formazione, non solo con successo ma arricchiti di nuove connessioni e nuovi strumenti, continuando a costruire un futuro brillante per i nostri studenti. 

“Better Managers for a Better world” è il nostro motto ed il nostro obbiettivo, non ci fermiamo davanti alle sfide bensì da queste prendiamo la grinta ed il coraggio per vincerle.

Il Brand Rome Business School non si limita al nostro campus italiano ma condivide gli stessi valori con tutti i partner che fanno parte della nostra rete internazionale.

Proprio per questo siamo attivi a supportare tutte le istituzioni a noi affiliate, assicurandoci il corretto funzionamento e la giusta disposizione di rete e piattaforme di comunicazione online, necessarie ad assicurare una continuità nello svolgimento delle attività didattiche e di servizi alla carriera.

Tutto si muove in modo ordinario per Rome Business School e attraverso il canale dell’online Learning. Un metodo didattico che utilizziamo da sempre specialmente nella gestione delle reti di studenti internazionali.

“La nostra priorità e responsabilità di fronte ad un lockdown esteso su vari territori e diversi continenti è stata subito quella di essere presenti, come Business School e come partner affidabile, in tutti i territori. La condivisione del proprio know-how è essenziale, ed è indispensabile saperlo applicare in differenti contesti didattici e sociali”. 

Ci dice la nostra coordinatrice delle relazioni internazionali Eleonora Mantovani 

Abbiamo garantito lo svolgimento di tutte le attività didattiche di Master ed MBA in modalità Online, riscontrando una consistente risposta positiva da parte di tutti i nostri studenti, anche dei più nuovi, i quali hanno partecipato numerosi alle nostre attività di Welcome Week online. Abbiamo applicato lo stesso modello d’istruzione a tutti i nostri partner internazionali, anche in paesi dove la struttura multimediale ha bisogno di un’applicazione più estesa e in alcuni casi si vedono approcciare all’apprendimento interattivo per la prima volta, ad esempio:

In Myanmar supportiamo il nostro partner WEBS College per continuare le attività didattiche dell’MBA, la cui ultima sessione è iniziata in piena crisi lo scorso 1 Marzo 2020, tramite la piattaforma moodle VLE; Allo stesso tempo continuiamo a promuovere in quest’area tutti i nostri corsi online;

Nigeria, più di 80 nuovi studenti iscritti alle classi di Marzo si apprestano a passare alle lezioni interattive da casa, per la prima volta, tramite piattaforme di comunicazione virtuale di ultima generazione come ZOOM;

Damasco, Siria. In fase di lancio, dal prossimo 10 Aprile 2020, la prima edizione dell’ MBA e del Master in Political Marketing tramite il partner MHR Group International, che si aprirà con una lezione introduttiva tenuta da remoto direttamente dal nostro Dean Antonio Ragusa. 

Questi come molti altri sono solo alcuni esempi delle attività di comunicazione interattiva che stiamo affrontando durante questi giorni, e vederle realizzate con successo concretizza la nostra teoria di come l’unione delle forze e dei mezzi genera una moltitudine di modelli da seguire e di benefici, di cui i nostri studenti e operatori saranno senz’altro ripagati. Rome Business School conta ad oggi diversi partner internazionali tramite cui gli studenti hanno accesso ai titoli riconosciuti: Egitto, Camerun, Nigeria, India, Siria, Bielorussia, Francia, Myanmar. 

“Il coordinamento unito che si sta manifestando tra i vari partner è quindi non solo un un segno di una continua internazionalizzazione ed integrazione, ma soprattutto di speranza e tenacia nei confronti di una giusta attitudine, di responsabilità verso i propri studenti e di una missione condivisa, ovvero quella di continuare a fornire un servizio di alta qualità a tutti, senza nessuna eccezione, senza fermarsi e garantendo a ciascuno il massimo degli outcomes educativi al riparo dai rischi esterni attuali. Dare la possibilità anche a chi non può muoversi, in tempi normali come di emergenza, di accedere e riuscire a completare un percorso di studi che potrà aprire in futuro nuove opportunità professionali e lavorative, è il nostro obbiettivo principale e lavoreremo giorno dopo giorno al fine di continuare a realizzarlo”.

Eleonora Mantovani, coordinatrice delle relazioni internazionali 

Richiedi informazioni