Fondamenti di cross cultural communication

È stato Marshall Langer, uno dei nostri professori chiave del Master in Marketing e Vendite, esperto di comunicazione e con un background multinazionale, durante una delle sessioni dell’International Program in Business Leadership ad illustrarci i fondamenti di un’efficace comunicazione interculturale.

Oggigiorno, anche grazie alle tecnologie ci sono sempre meno barriere tra culture, stati e ovviamente comunicazione. Anche l’ambiente aziendale si sta espandendo, includendo varie località geografiche, ma ciò può essere difficile.

Non è un segreto che il posto di lavoro di oggi stia rapidamente diventando sempre più internazionale,includendo varie località geografiche e abbracciando culture sempre più diverse tra loro. Internet e la tecnologia moderna hanno aperto nuovi mercati che ci consentono di promuovere le nostre attività in nuove aree geografiche e culture. 

E dato che ora è sempre più frequente lavorare con persone da remoto, la comunicazione interculturale sta diventando un MUST. Dopotutto, se la comunicazione è elettronica, è facile lavorare con qualcuno in un altro paese come lo è lavorare con qualcuno nella prossima città. Fondamentale dunque è capire come comunicare in modo efficace con persone che parlano un’altra lingua o che si affidano a mezzi diversi per raggiungere un obiettivo comune.

“Quali sono i vantaggi di un team interculturale?”

Un team diversificato in termini culturali è in grado di fare affidamento su quelle diverse prospettive che rendono possibile esplorare più opzioni e quindi prendere decisioni importanti con una maggiore quantità di informazioni e più velocemente.

 “Più diversificata è la conoscenza, maggiore è il valore di mercato”

Uno studio recente del Boston Consulting Group (BCG) ha rilevato che le aziende con team di gestione multietnici hanno un fatturato superiore del 19% a causa dell’aumento dei livelli di innovazione. Un altro studio di McKinsey ha scoperto che le aziende con team esecutivi più diversificati dal punto di vista culturale ed etnico avevano il 33% di probabilità in più di ottenere profitti superiori alla media.

Comunicare con persone diverse da te è dunque un’abilità importante, sia all’interno che all’esterno del luogo di lavoro, richiede l’abilità di aprirsi a diverse opinioni e prospettive che possono plasmare i propri punti di vista portando a idee e soluzioni innovative.

Cosa è necessario sapere per comunicare in modo più efficace con persone di diversa estrazione culturale? 

1. Sviluppa la tua consapevolezza.

“La consapevolezza è il primo passo!” una ricerca sulle norme culturali è importante per acquisire una comprensione anche delle preferenze individuali. Quando lavori con un membro del team con cui non hai familiarità, non esitare a conversare onestamente e a porre domande importanti come:

  • Come preferisci ricevere feedback?
  • Tendi a preferire la comunicazione scritta o quella di persona?
  • Hai problemi con la comunicazione?

È possibile affrontare le questioni sopra elencate anche in modo meno formale e più abbassando il livello di pressione consentendoti di viaggiare sulla stessa linea d’onda con l’altro ed instaurare un rapporto di lavoro più produttivo e vantaggioso.

2. Ricerca diverse norme culturali.

“Se vuoi comunicare meglio con loro, è necessario conoscere le loro norme culturali”, consiglia Schweitzer. Uno dei modi migliori per capire la cultura di una persona è chiedere. Generalmente si è più che disposti a condividere, questo consente non solo di ottenere le informazioni dicui si ha bisogno, ma anche di costruire anche le basi per una relazione più solida in futuro.

3. Sii chiaro ed evita di usare slang o espressioni dialettali

Il dialetto o slang può creare confusione anche quando comunichi con persone della tua stessa cultura. Quindi, rendi questa la regola d’oro per la comunicazione sul posto di lavoro: più chiaro riesci ad essere, meglio è, concentrati sul rendere il tuo messaggio il più esplicito possibile potrai evitare fili incrociati o problemi di comunicazione.

4. Impara la lingua.

No, questo non significa diventare fluente in ogni singola lingua presente nel tuo team. Questo suggerimento riguarda la dimostrazione di un certo livello di impegno e investimento nell’apprendimento di altre culture. Anche solo imparare qualcosa di semplice come un saluto amichevole o un “grazie” può fare molto per mostrare a tutti i membri del tuo team che sei di mentalità aperta, comprensiva e di supporto.

5. Rallenta il tuo discorso.

“Un po ‘più di tempo ora potrebbe far risparmiare del tempo più tardi”

Anche se potrebbe sembrare sorprendente, la velocità del nostro discorso è un’altra cosa che vieneinfluenzata dalle norme culturali. Lo spagnolo, ad esempio, è noto per essere una lingua particolarmente veloce, mentre il mandarino è deliberato e lento. Quando si comunica, essere consapevoli di rallentare anche un po ‘il proprio schema vocale può rendere molto più semplice la comprensione.

6. Conferma la tua comprensione.

Questa è un’abitudine intelligente da prendere indipendentemente da chi stai comunicando. Dopo aver completato uno scambio, scritto o verbale, prenditi un breve momento per confermare la tua comprensione di ciò che è stato discusso ad esempio “Per riassumere, completerai le diapositive per la presentazione e io metterò gli ultimi ritocchi sui punti di discussione. Avremo entrambi questi brani completati entro lunedì, quindi abbiamo il tempo di provare e perfezionarci prima dell’incontro. “

Ricordati che…

Una comunicazione interculturale efficace non avverrà, richiede consapevolezza e quindi investire tempo e duro lavoro per migliorare.

La comunicazione interculturale è sempre esistita sul posto di lavoro in una certa misura. Tuttavia, con l’avanzare della tecnologia e la diffusione dei team globali, i lavoratori di oggi devono affrontare la sfida quasi sempre presente di comunicare con successo con persone di culture diverse.

È un processo di apprendimento costante, ma ne vale la pena per i frutti che raccoglierai, tra cui un ambiente di lavoro più produttivo e di supporto, l’accesso a più informazioni, una prospettiva più ampia e relazioni professionali positive.