Cross Cultural Communication

RBS BoothCamp – Roma 2021

L’area lavorativa e l’ambiente aziendale si espande oggi molto rapidamente, specialmente per includere varie località geografiche e abbracciare numerose culture. Ciò che può risultare più difficile, tuttavia, è capire come comunicare in modo efficace con impiegati e soggetti di un’altra nazione che parlano un’altra lingua o che si affidano a mezzi operativi diversi per raggiungere un obiettivo comune.

La comunicazione interculturale è la nuova norma!

Internet e la tecnologia moderna hanno aperto nuovi mercati che ci consentono di promuovere le nostre attività in nuove aree geografiche e culture. Molto facilmente, in questo periodo, si riscontra, la necessità di lavorare a distanza più che face to face, la comunicazione interculturale diventa sempre di più una nuova normalità.

Dopotutto attraverso la comunicazione digitale, è facile lavorare con qualcuno in un altro paese come lo è lavorare con qualcuno nella città vicina, quindi perché limitarsi a lavorare con colleghi a breve raggio quando puoi condividere opinioni, idee e progetti con persone in tutto il mondo?

In questo nuovo mondo, una buona comunicazione interculturale è un must.

Dati i diversi contesti culturali, questo porta nuove sfide di comunicazione sul posto di lavoro. Anche quando i dipendenti si trovano negli stessi uffici ma provengono da nazionalità diverse. Quindi ci sono alcune differenze culturali che dovrebbero essere considerate nell’ottica di ottimizzare le comunicazioni tra le due parti. Dobbiamo tutti imparare a comunicare meglio con individui e gruppi anche quando la prima lingua, o lingua parlata, non corrisponde alla nostra.

Durante la sessione di International BoothCamp 2021, abbiamo avuto il piacere di imparare da Katia Hansel – Business Results Coach e professoressa del Master in Gestione delle Risorse Umane, Marketing e Vendite, Imprenditorialità e Innovazione, quali sono le componenti chiave della Comunicazione interculturale.

Principali argomenti trattati durante la lezione.

Allargare i propri orizzonti e quelli collettivi

Aprirsi può essere semplice come imparare di più su un’idea che altrimenti non avresti considerato. Essere esposti a nuovi punti di vista e sforzarsi di comprenderli può avere un impatto positivo sulla qualità delle decisioni prese nel processo di finalizzazione di un progetto.

Fondamenti di comunicazione interculturale

Le capacità di comunicazione interculturale sono vitali nel mondo degli affari di oggi. I professionisti che lavorano in un’azienda internazionale con individui provenienti da una vasta gamma di background e culture diverse devono imparare a comunicare in modo efficiente in un ambiente culturalmente diverso. Pertanto, è importante che i professionisti del business sviluppino l’intelligenza culturale (CQ) promuovendo l’EQ, l’intelligenza emotiva, imparando di più su sé stessi per creare migliori relazioni con gli altri.

Intelligenza culturale per un mondo migliore

La presenza di dipendenti e colleghi di nazionalità diverse è in crescita, anche se avere persone di culture e background diversi può creare conflitti, incomprensioni e pregiudizi. Per crescere un’ambiente di lavoro realmente multiculturale, in grado di avere un impatto significativo sulla vita quotidiana degli individui e della società sono necessarie skills di autoconsapevolezza, empatia, leadership, comunicazione efficace e lavoro di squadra.

Pregiudizi, consci o inconsci

Ogni cultura ha i suoi pregiudizi, che possono essere consci od inconsci. È importante riconoscerli quando ci vengono in mente:

Assunzione di somiglianze: la nostra tendenza è quella di pensare che come ci comportiamo ed agiamo sia una regola di comportamento universalmente accettata e quando notiamo qualcuno di diverso, assumiamo immediatamente una visione negativa di loro.

Differenze linguistiche: alcuni problemi si verificano quando c’è un’incapacità di capire ciò che l’altro sta dicendo a causa della diversa lingua parlata. Ma parlare la stessa lingua può a volte portare a discrepanze poiché molte terminologie hanno significati diversi in vari contesti, paesi o culture.

Fraintendimenti non verbali: anche il modo in cui ci vestiamo, il modo in cui ci esprimiamo attraverso il linguaggio del corpo, il contatto visivo ed i gesti comunicano. Una semplice azione come annuire con la testa è considerato SI in alcune culture e NO in altre

Preconcetti e stereotipi: gli stereotipi implicano il giudicare le persone in base a come pensiamo che siano o dovrebbero essere. Può consistere in un insieme di caratteristiche che tutti i membri di un gruppo condividano ed assumono. Questo può essere vero o può essere falso. Ma gli stereotipi portano quasi sempre ad aspettative e nozioni errate, sfociando in pregiudizi e discriminazioni.

Tendenza a valutare: gli esseri umani tendono a dare un senso al comportamento e alla comunicazione degli altri analizzandoli dal proprio punto di vista culturale senza prendere in considerazione il motivo per cui l’altra persona si comporta o comunica in un certo modo.

Ansia: può capitare che il confronto con una prospettiva culturale diversa creerà uno stato di ansia in un individuo che non sa come agire o comportarsi in una determinata situazione.

Comprensione trasversale e miglioramento dell’efficienza e delle prestazioni

Un altro passo importante per migliorare la comunicazione interculturale sul posto di lavoro è diventare più culturalmente e consapevoli di sé. Questo inizia facendo un tentativo consapevole di entrare in empatia con il tuo pubblico ottenendo una comprensione migliore del loro punto di vista.

Durante questo processo, è necessario domandarsi qual’è la propria missione e valori aziendali, se sono inclusivi o meno e se tutte le diverse culture del team sono state prese o meno in considerazione. Questa analisi è volta a dare una buona idea dello stato della cultura aziendale, comprese le aree della strategia di comunicazione che possono essere migliorate al fine di servire al meglio i membri del tuo team e raggiungere al meglio gli obbiettivi prefissi.

La Cultural Intelligence è il punto cruciale nella vita e nel lavoro di un’azienda. Coinvolge temi come il DRIVE ovvero gli interessi e le motivazioni che portano all’adattamento ad ambienti multiculturali. La CONOSCENZA e la comprensione delle differenze e delle somiglianze tra le culture. La STRATEGIA, quindi la capacità di pianificare l’interazione multiculturale, ed il modo in cui interagiamo in essa. L’AZIONE, quindi la messa in atto di tutti i valori prima menzionati sul campo lavorativo. Questi fattori determinano il modo in cui le prestazioni vengono viste e misurate in un mondo in cui pregiudizi e incomprensioni fanno parte della routine quotidiana. Ecco perché è fondamentale sensibilizzare i collaboratori di culture diverse per mantenere alte prestazioni ed efficienza.

Richiedi informazioni