Antonio Scialletti

Name: ANTONIO

Surname: SCIALLETTI

Subject and Courses: [email protected]

BIO:

Consulente per le PMI con 25 anni di esperienza nella strategia aziendale internazionale: ha vissuto e lavorato a Boston e Seattle – USA (4 anni), a Milano – Italia (8 anni), a Shanghai – Cina (8 anni). Ha una profonda esperienza nel supportare lo sviluppo del business delle PMI per i mercati extra-UE in particolare per macchinari e automazione e alimenti e bevande. Professore di strategia, ha iniziato la sua carriera in Deloitte Consulting ed è l’ex CEO della divisione China di GEA Management Consultants con sede a Shanghai – Cina (GEA è la più antica società di consulenza strategica italiana) ed ex amministratore delegato della strategia Europa di William George Group & consulenza di gestione del programma. Attualmente sta sviluppando il business per le PMI sia in Asia che in Africa. Inoltre, è consulente esperto del governo italiano come membro della “Task Force China” presso il Ministero dello Sviluppo Economico di Roma – Italia. Ha conseguito un MBA presso l’Università di Boston, Boston – USA, e anche un Master in Ingegneria presso l’Università di Roma Tor Vergata, Roma – Italia.

Quando hai scoperto che volevi diventare insegnante? Non mi considero un insegnante, ma sto solo condividendo con gli studenti le mie esperienze e i miei consigli. Discutiamo molto e li spingo sempre a pensare sempre più in alto perché la vita è sicuramente più dura di quanto credano.

Quali strategie o tecniche di insegnamento usi abitualmente? Vita reale: Faccio strategia da 25 anni, quindi è facile per me portare esempi di progetti reali che ho realizzato negli Stati Uniti, in Europa, in Asia, dove ho vissuto. Non la teoria o i libri, le esperienze di vita reale sono ciò di cui hanno bisogno e ciò che voglio portare loro. Condivido punti giusti e problemi sbagliati, e la magia è che ascoltano e – spero – imparano!

Quali sono le 3 competenze fondamentali che un lavoratore deve avere per avere successo nella sua futura carriera? Non un lavoratore, nella Rome Business School formiamo Manager for a Better World, quindi mi riferisco a giovani potenziali manager: LEADERSHIP, PREPARATION, ENGAGEMENT. Hai bisogno di leadership e motivazione per guidare l’organizzazione in cui lavori, hai bisogno di preparazione perché devi conoscere a fondo prima di guidare, hai bisogno di coinvolgimento perché le persone vogliono sentirsi parte del team o dell’organizzazione generale che guiderai.

Quale suggerimento vorresti dare ai tuoi studenti su come ottenere il massimo dalla loro esperienza educativa? Non è un suggerimento, ma dalla mia esperienza: sono stato in grado di lavorare in quello che ho studiato, e poi passo dopo passo ho sviluppato la mia carriera facendo leva sull’esperienza precedente per farne una migliore. Crea un percorso di sviluppo professionale, non saltare da un lavoro all’altro.

Secondo te, quali sono le 3 caratteristiche principali che un manager di successo dovrebbe avere? Come sopra: LEADERSHIP, PREPARATION, ENGAGEMENT.

Hai un mentore? Se si, chi? Il mio professore di strategia all’MBA di Boston: il prof. Scott. Mi ha insegnato a pensare in modo strategico, da quel momento non ho mai smesso di farlo!

La lezione più importante che hai imparato durante il tuo percorso professionale. Come ho detto prima: collega i punti! Fai un passo di carriera collegato all’altro e puoi crescere e sviluppare la tua esperienza professionale e reputazione.

Come vorresti che i tuoi studenti scoprissero il loro talento? Scegli cosa ti piace e cosa ti interessa. Quindi vai in profondità e diventa ed esperto, sarai ed esperto solo Se hai talento in quello che stai facendo.

Come ti motivi ad agire? Non mi motivo, mi sfido a essere sempre in cima a tutte le questioni. Faticoso? Sì, ma pieno di soddisfazioni.

Cosa vorresti cambiare di te stesso? Voglio di più, voglio ottenere di più, voglio essere coinvolto di più. In cosa? In tutte le cose che scelgo come sfide per me stesso.

Cosa ti piace di più di Roma? La storia, ogni angolo della Roma è un pezzo di storia e mi piace conoscerlo.

3 libri da leggere … Blue Ocean Strategy, Business Model Generation.

Quali sono i tuoi interessi e hobby? In passato sono stato in grado di giocare a golf e mi è piaciuto così tanto perché – come lo sci – puoi andare in posti molto molto belli solo per il golf o lo sci.

Quali sono i tuoi punti deboli? Devo imparare come affrontare meglio lo stress in situazioni difficili, ci sto lavorando.